La Costa Viola

Il tratto di costa calabra che da Palmi va passando per Seminara e Bagnara fino a Scilla, un susseguirsi di spiagge sabbiose, scogliere, calette e montagne a picco sul mare, luoghi di particolare bellezza.

Dalla foce del “Petrace” un litorale sabbioso lungo diversi chilometri fino all’Ulivarella (Lo Scoglio dell’Ulivo) è il lido di Palmi spiagge attrezzate e libere si alternano, al centro il porto turistico, a sud dello Scoglio, la costa palmese cambia scenario un susseguirsi di rocce a strapiombo e calette incantevoli tra le quali, la “pitrosa” tanto cara a Leonida Repaci, Rovaglioso, la grotta della Motta, la Marinella al piedi del Monte Sant’Elia, “Pietra galera” un incantevole anfratto della granitica roccia Aspromontana raggiungibile solo dal mare.


Cala Ianculla, la spiaggia di Seminara, un luogo spettacolare dalle acque cristalline e incontaminate qui si arriva solo in barca.


Bagnara Calabra, la cittadina affacciata sul mare, una lunga spiaggia che dal porto turistico si estende a sud e regala arenili attrezzati e panorami suggestivi.


La perla del Tirreno cantata da Omero, Scilla che da Chianalea ed il porto a Marina grande è una fra le mete turistiche più rinomate della Calabria.